22 Novembre 2017 - 02:31
Navigazione
Stampa & Riviste
NOI PA
ISCRIZIONE AL SALFi
Utenti Online
· Utenti Online: 2

FOTO EVENTI
Cartellino & Privacy
Categorie Approfondimenti
>> Article Home >> FOTO >> Torneo DP Lecce
Torneo DP Lecce

I° TORNEO REGIONALE AMATORIALE DI CALCETTO

edizione maggio – giugno 2010


SEZIONE DEDICATA ALLA SQUADRA DP LECCE


(Sponsor Ufficiale Segreteria Provinciale Salfi Lecce)

FOTO DELLA SQUADRA


PRIMA GIORNATA (31 maggio 2010) DP Lecce: turno di riposo

 


SECONDA GIORNATA (03 giugno 2010)
DP Lecce - DP Bat: 0 - 2

COMMENTO PARTITA

Grande partita al” Via del Mare di Lecce” (in realta’ campetto in erbetta quasi sintetica,  messoci  a disposizione dal comune), vinta purtroppo dagli ospiti…2 a 0 il risultato finale. La partita vedeva l’esordio nel torneo della DP Lecce che aveva riposato alla prima. Grande merito alla squadra ospite che sin dal primo minuto di gioco appariva meglio messa in campo e piu’ determinata al raggiungimento della vittoria ( il mister Lefons già rischia il posto). La partita, piu’ o meno equilibrata, veniva sbloccata dalla Bat alla meta’ del primo tempo , complice un errore grossolano della difesa, che lasciava clamorosamente libero l’ottimo attaccante barese, consentendogli un’agevole rete. Il primo tempo finiva sull’1  a 0. Secondo tempo piu’ intraprendente della squadra Leccese che in alcuni episodi della gara appariva perseguitata dalla sfortuna (3 pali ed ottimi interventi del portiere).  Quindi Lecce in attacco e Bat che ripartiva in contropiede. Proprio da un contropiede scaturiva il secondo goal ospite che di fatto chiudeva la partita sul 2 a 0 . A risultato acquisito la Dirigenza della DP Lecce, presente alla disfatta, minacciava trasferimenti in sedi disagiate dei componenti della pseudo-squadra. Il terzo tempo è stato quello piu’ bello… pasticciotti per tutti offerti dalla Casa, mentre già si pensa al superderby con la Dp di Bari…

 

TERZA GIORNATA (07 giugno 2010) DP Lecce - DP Bari Capoluogo 2 - 5



QUARTA GIORNATA (10 giugno 2010)
DP Taranto - DP Lecce 2 - 4

COMMENTO PARTITA

Eccolo è giunto il giorno del Derby del Grande Salento (ma ‘sto torneo è tutto un Derby).
Si parteeeeee, prima trasferta per la DP Lecce : ritrovo della squadra alle 16.30; si organizza un breve consulto per vedere quale mezzo garantisca l'arrivo in quel di Taranto e, dopo varie scuse addotte dai relativi proprietari dei mezzi per evitare di utilizzare la propria auto (perde olio, manca una ruota, ho perso la leva del cambio, ecc. ecc), si giunge ad una conclusione. Alle 16.45 si parte in colonna. Alle 16.50 la colonna è sciolta, ci siamo già persi. Comunque puntuali alle ore 18.00 si arriva a Taranto.
Le squadre giungono all'incontro reduci da due cocenti sconfitte. La Dp Taranto da un extratennistico 7 a 1 con la DP BAT e la squadra leccese da un desolante 5 a 2 con i cugini (?) galletti della DP Bari.
La tifoseria, tutta schierata per la squadra locale, è rumorosa e numerosa.
Si inizia, primo tempo sostanzialmente equilibrato anche se dopo 10 minuti la DP Lecce rompe l'equilibrio andando a segno con una pregevole triangolazione. Le squadre cercano di superarsi e qui iniziano ad ergersi a baluardi  insuperabili, a difesa delle rispettive reti, i relativi portieri. Il portiere della DP Taranto, dagli spalti  osannato come “PALLADIGOMMA” inizia a volare da un palo all'altro. Il portiere della DP Lecce che gode di estimatori anche tra gli avversari, imitando nella sostanza il dirimpettaio adotta uno stile di differente: “Metto una mano o un piede dove arriva la palla”. Complimenti ad entrambi.
Il secondo tempo inizia con un forcing della squadra locale incoraggiata dagli spalti. A tal proposito si nota una “ola” che partendo dal MAR GRANDE termina la sua corsa nel MAR PICCOLO, più che una “OLA” trattasi di uno TSUNAMI. Tuttavia proprio nel momento in cui i giocatori di casa si fermano ad ammirare tale spettacolo i giocatori della DP Lecce ne approfittano e infilzano per la seconda volta il portiere locale. Doppietta di GATTO!!!! Con orgoglio i locali trovano la rete della speranza di riagguantare i cugini leccesi: azione convulsa con tiri ripetuti fino a trovare lo stinco o lo sterno (le immagini in merito non sono chiare) del numero 9 ospite che realizza ciò che gli altri non erano riusciti a fare. Risultato nuovamente al sicuro con la terza rete per gli ospiti. Qui bisogna spendere qualche parola in più per descrivere l'azione: stoccata del Vitti (dice lui: “ho provato un tiro a giro”, mah!!!), il buon PALLADIGOMMA vola verso l'incrocio dei pali, il tiro incoccia nella sua traiettoria lo “ZIGOMO” del buon Arnesano che devia la palla in rete nell'angolo opposto a quello di tiro. Dichiarazioni del Marcatore: “Me sta face male la faccia, speriamu can nu aggiu persu l'otturazione te lu molare” (traduzione: “Mi sta facendo male la faccia, speriamo che non ho perso l'otturazione del molare”).  Ancora una volta i colleghi tarantini, punti nell'orgoglio, hanno la forza di rimettere in discussione il risultato. Punizione dal limite, parata del brillante Durante con la palla che rimane tra le gambe dello stesso che la mette in rete con abile tacchetto (ancora un'autorete). Allora il 5 ospite deciso a lasciare il segno sull'incontro si invola centralmente e giunto al limite dell'aria piazza una stoccata nell'angolino dove il portiere della DP Taranto non può arrivare. Risultato finale: 2 a 4 con tripletta del  buon GATTO che intervistato così si esprime: “Questa è la VERA tripletta, non quella dell'INTER!!!!!”.
A fine gara gli atleti della DP LECCE si presentano muniti di limone certi che i colleghi tarantini hanno preparato la gustosa IMPEPATA di COZZE (piatto tipico del luogo) e, invece, si ritrovano con i “soliti pasticcini” che considerando la dieta imposta dal PREPARATORE ATLETICO avrebbero dovuto ignorare…… e si sottolinea: avrebbero dovuto.
A conclusione della recensione si ringraziano vivamente i colleghi di Taranto per la cordiale e gioiosa ospitalità.
P.S.: Delusione al rientro a Lecce! I giocatori erano sicuri di dover salutare i sostenitori rimasti, TUTTI A LECCE, con il classico giro in pulman scoperto per le vie cittadine ma a stento hanno ritrovato le loro auto per tornarsene mestamente a casa……… a buon intenditore……………

 


QUINTA GIORNATA (15 giugno 2010)
DR Puglia - DP Lecce 5 - 9

COMMENTO PARTITA

Ultima giornata della regular season (spero di aver scritto bene) che vede di fronte le due compagini di Bari e Lecce.
La compagine leccese giunge all'incontro reduce dalla prima vittoria con i cugini tarantini; mentre i colleghi baresi hanno avuto un turno extra di riposo.
La fase di riscaldamento che è durata più del tempo effettivo giocato è stata trascorsa nella vana attesa dell'arbitro ufficiale. Fase tanto lunga che i contendenti hanno trascorso in relax alla ricerca di margheritine sul manto erboso artificiale.
Comunque, anche in assenza del direttore di gara, rimpiazzato brillantemente (poi capirete il perché del brillantemente) da un collega della D.R. Puglia la partita ha inizio.
Gli ospiti si schierano inizialmente con: DURANTE, in porta, DE CARLO e GATTO, in difesa e a centro campo, e VITTI e ARNESANO, avanzati. Dei 5 titolari non fanno parte: PROTOPAPA (il jolly da utilizzare nei momenti di bisogno) e i due CAIONE e SICURO che finalmente hanno trovato il loro habitat naturale: LA PANCHINA.
La DR Bari parte subito a spron battuto rifilando subito 2 reti alla compagine leccese. In tale avvio si nota un tentativo di rivalsa su l'ultimo derby giocato a Bari tra le squadre cittadine: Bari – Lecce: 0 – 4 (si prega l'editore di non tagliare questo pensiero, altrimenti si farà appello alla libertà di stampa).  Dello sbandamento iniziale della DP Lecce non riescono ad approfittarne i colleghi baresi per mettere al sicuro il risultato; anzi, grazie all'apporto dei cambi effettuati, il risultato viene ribaltato dai Leccesi. Primo tempo: 2 a 3.
Gli atleti della DR Puglia, dopo aver bevuto nell'intervallo una pozione magica, ribaltano, questa volta a loro favore il risultato. Siamo a metà del tempo e il risultato è fissato sul 5 a 3 per i padroni di casa. Ancora una volta bisogna recuperare il passivo, ciò che avviene puntualmente. La DP Lecce , aiutati dagli acciacchi degli avversari (portiere sostituito da componente della panchina e infortunio ad altro giocatore della DR Puglia),  dopo aver bevuto anche loro la famosa pozione magica rifilano in un solo colpo 6 goal agli avversari. Risultato finale 5 a 9. Sul finire dell'incontro il numero 9 della DR Puglia, dopo essere stato falciato in contemporanea da  2 avversari; reclamava giustamente la punizione, l'espulsione e la ghigliottina per i colpevoli. L'arbitro, noncurante dei rapporti lavorativi tra i due, si rivolgeva al collega con un vangelico: “Alzati e cammina ……. sei caduto da solo” (per questo caffè pagato dalla DP Lecce all'arbitro).
Di ritorno a Lecce sosta obbligata in località “L'Assunta”. Qui i leccesi per festeggiare hanno dilapidato il FPSRUP 2008, ex FUA, (ancora non incassato….. e, chissà, se i colleghi baresi non ne bloccheranno il pagamento) in una sontuosa mangiata a base di focacce,  polpo e crocchette. Entusiasta il proprietario del locale che nel salutare i magnanimi clienti così si congedava: “Grazie, grazie di tutto, tornate presto, grazie a Voi troverete il locale ingrandito e ristrutturato”.
Commento del commentatore dopo aver letto quello che è stato scritto: “CASPITA……. Se le motivazioni degli accertamenti riuscissero così bene come il commento delle partite…….”



SESTA ED ULTIMA GIORNATA (05 ottobre 2010) a Bari
Finale 1° posto (fra 1ª e 2ª classificata)
Finale 2° posto (fra 3ª e 4ª
classificata)

AGGIUNGI A PREFERITI


Aggiungi S.A.L.Fi. PUGLIA fra i tuoi PREFERITI

Eventi
<< Novembre 2017 >>
L Ma Me G V S D
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      
MAILNG LIST NAZIONALE
Cconvenzioni Tesserati
Sponsor Torneo
Nuove Fasce Orarie
Pagina visualizzata in 0.03 secondi.